Direttore responsabile    Carmelo Lavorino
HOME
LA RIVISTA
CORSI DI FORMAZIONE
CONTATTACI
BLOG
CHI SIAMO
Investigazione criminale, Criminologia, Criminalistica, Intelligence, Sicurezza, Scienze dell'Investigazione e Forensi, Analisi Criminale Sistemica
Pagina                                           1    2    3    4    5
1
LA TRACCIA CRIMINALE E LA SCENA DEL DELITTO AUTORE: Carmelo LAVORINO La TRACCIA CRIMINALE dimostra e rappresenta un preciso evento: è l'effetto preciso di una causa precisa.  1 - DEFINIZIONE DI  TRACCIA CRIMINALE Per TRACCIA CRIMINALE s’intende:   qualsiasi segno lasciato sulla SCENA DEL CRIMINE* da un corpo e che costituisce prova o indizio del suo passaggio, ogni segno che documenti un fatto accaduto e una condizione  precedente;   un effetto prodotto dal contatto meccanico fra due corpi che può generare modifica dei corpi e/o deposizione di materiale;     una piccola quantità residua di una quantità maggiore;    l’abbozzo, lo schema, lo schizzo, la semplificazione, la rappresentazione sintetica, saliente o immaginifica di un qualcosa di più complicato.  La TRACCIA CRIMINALE dimostra che nel ciclo vitale del crimine un elemento è entrato in relazione con un altro elemento ed ha prodotto su di esso un determinato effetto (chimico, fisico, morfologico, di situazione, di posizione e/o di altra tipologia). La TRACCIA CRIMINALE viene lasciata sulla scena e sui luoghi del crimine durante il ciclo vitale del crimine, dimostra e rappresenta un preciso evento: è l'effetto preciso di una causa  precisa.  La TRACCIA è informatore silenzioso*.  Le TRACCE sono osservate, analizzate ed elaborate singolarmente, nel loro contesto specifico e nel contesto generale (orme, impronte papillari, solchi, scie, sovrapposizione di materia,  tracce telematiche e informatiche, tracce di sangue, di residui, lesioni, tracce di passaggio, di comportamenti, di stazionamento, di situazioni) e in relazione al ciclo vitale del crimine tramite  metodi visivi, procedurali, percettivi e mentali.  La TRACCIA fa parte della pista, del tragitto, del percorso, di un contesto, di un insieme sistemico: è una loro componente.   2 - LE TRACCE NELLA SCENA DEL CRIMINE Nella scena del crimine vi sono tracce dell'azione e dei comportamenti della diade omicidiaria, di altre persone, di oggetti fissi e mobili, di animali e del tipo storico-comportamentale.  Tracce che possiamo classificare in cinque grosse categorie:  Tracce dell'azione e dei comportamenti dei soggetti della vicenda in analisi investigativa, riferite alla vittima, all’aggressore, ad eventuali complici, tracce diverse per zone, modalità,  tempi e motivi d’apposizione e di generazione.  Tracce dell'azione e dei comportamenti di eventuali altre persone, riferite ai possibili testimoni, a soggetti indifferenti, ai c.d. “passanti indaffarati” e “testimoni affacciati”, alle persone  che per motivi diversi hanno transitato sui luoghi, sulle aree e sui percorsi del crimine.  Tracce di oggetti, riferite alle situazioni prima, durante e dopo il crimine: tracce, oggetti e situazioni da analizzare con occhi, metodi ed approcci investigativi, criminalistici e criminologici.  Ad esempio, nell'epicentro del crimine vi sarà il corpo del reato e/o tracce ad esso riferibili; se trattasi di omicidio vi saranno il contenitore del cadavere (stanza, macchina, sacco,  ecc.) e il cadavere stesso, oppure il cadavere è stato trasportato altrove; vi saranno la vegetazione, il terriccio, i sassi del luogo aperto e quant'altro; vi saranno oggetti di piccole,  medie e grandi dimensioni; oggetti mobili e oggetti fissi (parete, pavimento, armadi, ecc.); oggetti interessati dall’omicidio (ad es., parete imbrattata di sangue, il bossolo espulso  dalla pistola, mobili e oggetti spostati o rotti, ecc.); vi saranno oggetti spostati, impolverati, ripuliti, rimessi a posto, sporchi, rotti, ecc.  Tracce di eventuali animali, la cui presenza può essere influente o meno sulla dinamica e/o la ricostruzione del delitto o può fornire qualche informazione sui fatti. Ad es., l’azione di  animali sul cadavere abbandonato in un bosco dall’assassino.  Tracce storiche comportamentali, quali documenti attestanti situazioni e relazioni, fotografie, lettere, appunti riferibili direttamente o indirettamente all’evento criminoso, lampadine  accese, elettrodomestici in funzione. 
Scienze forensi & Investigative Le Tracce Criminali
     SOMMARIO 1- DEFINIZIONI DI TRACCIA CRIMINALE 2- LE TRACCE NELLA SCENA DEL CRIMINE  3- CLASSIFICAZIONE DELLE TRACCE CRIMINALI  3.1- LA TRACCIA  SECONDO LA SPECIFICITÀ E L'ESCLUSIVITÀ 3.2- LA TRACCIA SECONDO LA NATURA 3.3- LA TRACCIA SECONDO LA DETERMINABILITÀ 3.4- LA TRACCIA SECONDO LA CRONOLOGIA 3.5- LA TRACCIA SECONDO LA TRIADE CRIMINODINAMICA 3.6- LA TRACCIA SECONDO LA VERIDICITÀ
 Il crimine agito porta con sé e in sé la TRACCIA: informatore implacabile, a volte invisibile, che deve essere cercato, trovato, osservato, analizzato, elaborato, decriptato, compreso e inserito nel giusto contesto. La SCENA parla, la TRACCIA parla, il CADAVERE parla: occorre solo conoscere il loro linguaggio e … sapere ascoltare.
Tav.  I - Le tracce lasciate nella scena del crimine Tracce delle azioni e dei comportamenti della combinazione criminale e della vittima  prima del fatto, dall’inizio sino alla conclusione e in interazione  Tracce delle azioni e dei comportamenti di eventuali altre persone  Tracce di oggetti pertinenti o non con il crimine  Tracce di eventuali animali  Tracce storiche comportamentali 
Casi omicidiari e storie di tracce criminali, da sinistra verso destra, dall'alto verso il basso.  Un inquirente mostra durante una conferenza stampa la traccia grafica di un omicidio (vittima Antonella Falcidia). Sarà  dimostrato che latraccia è “immaginaria – travisata”.  Una scena del crimine complessa e con molte tracce.  Il reggiseno di Meredith Kercher e il famoso gancetto.  Un frammento d'impronta papillare repertato sulla scena dopo una rapina.  Le gemelline scomparse: di loro non c'è nessuna traccia.  Le indagini sull'uccisione di Yara Gambirasio  si basano in grande percentuale sulla ricerca delle tracce criminali e del loro  produttori